La Terapia Assistita con l'Animale prevede un progetto rivolto ad un singolo fruitore strutturato in modo scrupoloso e dettagliato in tutti i suoi aspetti ed in stretta collaborazione con le altre figure professionali coinvolte (medici di base, psicologi, neuropsichiatri, geriatri, fisioterapisti, logopedisti...). Richiede inoltre una documentazione dettagliata prima, durante e dopo i vari incontri. Il setting di lavoro deve essere progettatato ad hoc e anche la scelta dell'animale ha una sua rilevanza.